PATAGONIA VUELTA CERRO TORRE sullo Hielo Continental Sur, 10-22 DIC-2017. 2300*€/min.6pers.

tipico campo sullo Hielo
PATAGONIA “Vuelta” dei C.Torre e Fitz Roy
sullo HIELO CONTINENTAL SUR

VEDI MAPPA E PIU' FOTO

*warning dovuto alla continua fluttuazione del cambio €/peso argentino il prezzo può subire variazioni e verrà confermato 30gg prima della partenza.


Un esperienza davvero “fuori dal mondo”, diversa da… quasi, tutte le altre!!!
Altra proposta più impegnativa stessa area: Volcan Lautaro con gli sci
Un “viaggio” sullo Hielo è una cosa particolare, non facile da spiegare in poche parole, adatta a persone convinte di quello che fanno, insomma: un’ esperienza da consigliare e sconsigliare a tutti. Lo Hielo Patagonico rappresenta la più grande estensione continentale ghiacciata della terra e per la sua collocazione geografica non gode di condizioni climatiche molto favorevoli. Le tempeste che dal Pacifico investono la Cordigliera delle Ande Patagoniche raggiungono qui la loro massima intensità. Quindi lo Hielo è un ambiente assai duro e richiede buona esperienza e… resistenza fisica e psicologica. Può accadere di non vedere una nuvola durante tutta la traversata, ma chi vi garantirà eventualmente una cosa simile, state pur certi che è solo un simpatico imbroglione.

Circo los Altares:
 il gruppo del Cerro Torre

Si parte ed arriva dal villaggio di El Chaltèn situato tra il Lago Viedma e la catena andina dove troneggiano le più sensazionali montagne del mondo e durante la traversata l ‘ isolamento è totale, quindi gli zaini sono piuttosto pesanti ma sul ghiacciaio si possono trainare con slitte. Vista la planeità del percorso sul ghiacciaio (per entrare ed uscire i dislivelli sono di tipo “alpino”) utilizzeremo le moderne racchette da neve o ciaspe, più comode e leggere degli sci da scialpinismo che alcuni utilizzano, e che sconsiglio vivamente per questo itinerario! La traversata, posso garantire da mie numerose precedenti esperienze, è fattibile con qualsiasi tempo: purchè “reggano” i partecipanti.
IMPEGNO: Buon allenamento a camminare con zaino piuttosto pesante ed esperienza di montagna alpina in generale.
IL LUOGO e altro
Temperature medie in primavera-autunno- estate: diurne da 3 a 28 °C, notturne da –5 a 5 °C. Clima sovente ventoso. Quote montane modeste (max 1500m che ambientalmente equivalgono ai circa 4500 alpini). Per telefonare in Italia 0039+prefisso+numero.
Lingua: spagnolo/inglese. Orario: 4 ore meno dell’ Italia.
Moneta locale: peso argentino, accettati i Dollari US e gli €uro.Sconsigliati i Traveller Cheques.Consigliata la carta di credito.
Stima costo viveri (dove non inclusi): un pasto in ristorante costa intorno ai 15/20€. bibite escluse. Si mangia molto bene!

PROGRAMMA GIORNALIERO indicativo (possono esservi variazioni  dovute a motivi climatici, logistici e di sicurezza. Eventuali variazioni verranno prese e/o comunicate ai partecipanti in tempo utile e in forma democratica)
1. Partenza dal’ Italia con volo di linea (da Roma o Milano).
2. Arrivo a Buenos Aires, e volo interno per El Calafate. Sistemazione in ostello.
3. In bus a El Chaltén (4 ore ca.), organizzazione per la traversata. Sistemazione in tenda. A seconda dell'orario d'arrivo del volo a El Calafate c'è la pèossibilità di viaggiare in bus direttamente dall'aeroporto a El Chaltén.
4. Trasferimento a Rio Electrico (15km). Trekking fino alla base del Ghiacciaio Marconi sulla riva del Lago Electrico. 7ore ca. Dislivello: 200m, distanza da percorrere: 6km
5. Ghiacciaio Marconi – Paso Marconi. Si cammina sul ghiacciaio (F) e si usano i ramponi. Ci si “affaccia” all’ interno dello Hielo Contiental, si calzano le racchette e si discende nel cuore del ghiacciaio al cospetto del Cerro Mariano Moreno ed altre maestose cime. Campo sullo Hielo Continental. 6/7ore. Dislivello: 800m in salita, distanza da percorrere: 12km
6. Traversata sullo Hielo fino al Circulo de los Altares ai piedi della parete Ovest del Cerro Torre. Campo sullo Hielo Continental. 6/7ore. Dislivello: 100m in discesa, distanza da percorrere: 12km
7. Trekking fino al Bivacco (della spedizione del ’74 dei Ragni di Lecco) Ferrari, uscita dallo Hielo Continental sulla morena laterale del Ghiacciaio Viedma. 8 ore. Dislivello: 250m in discesa e 250m in salita, distanza da percorrere: 14km
8. Trekking alla Laguna Toro via Paso del Viento con viste panoramiche dello Hielo e valli interne. Questo giorno si attraversano la lingua terminale del Glaciar Tunel e del Rio Tunel attraversando il fiume con una tirolese fissa o facendo un guado, dipende dall'ora e dalla temperatura. Camping a Laguna Toro. 6/7ore. Dislivello: 300m in salita e 800m in discesa, distanza da percorrere: 7km
9. Trekking di rientro al Chalten. Sistemazione in ostello. 6/7ore. Dislivello: 300m in salita e 600m in discesa, distanza da percorrere: 15 km.
10. Riserva
11. In bus a El Calafate aeroporto. Volo aereo per Buenos Aries e volo per l’ Italia
12. Arrivo in Italia.


INFORMAZIONI TECNICHE
Date: vedi titolo 
Quota: 2300€ + volo aereo (si può acquistare anche personalmente)
Gruppo: min.6 persone

LA QUOTA COMPRENDE
Guida Alpina esperta del luogo e tutte sue spese (incluso volo)+guida assistente (da/a El Chalten con min.8 partecipanti), tutti i trasporti a terra a/r, albergo-ostello a El Chalten B&B (2 notti), tende igloo, slitta, pensione completa durante la traversata, fornelli a gas, attrezzatura da montagna (corde, moschettoni, mappe, slitte) , materiale di Pronto Soccorso, trasferimento al ponte sul Rio Eletrico (taxi), permessi, polizza di viaggio medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE
volo aereo, vitto nei centri abitati dove non specificato nel programma,racchette da neve (noleggiabili a El Chaltèn) eventuale pernottamento al rif. Soto di Paso Marconi, gas per i fornelli (si acquista sul posto), extra in genere, ingressi a musei,parchi e spettacoli, assicurazioni facoltative (integrazione spese mediche, bagaglio, infortuni, annullamento),  tutto quanto non specificato alla voce precedente.

LISTA ATTREZZATURA INDIVIDUALE

-Borsone in tela robusta, impermeabile, chiudibile con piccolo lucchetto e con le Vs generalità su cartellino.
-Sacco a pelo da montagna (Temp.comfort-20 °C).
-Zaino di capacità 60 lt o maggiore.
-Scarponi ramponabili parlare con la guida se avete dubbi sulla pesantezza
-Ghette
-Ramponi da ghiaccio leggeri tipo "scialpinismo"
-Imbragatura+cordino kevlar 6mm lungo 2 m.+2 moschettoni a ghiera+bloccante Petzl T-block.
-Pala da neve (tipo scialpinismo)
-Piccozza classica leggera.
-Scarpe da ginnastica.
-Calze da usare per camminare (3 paia)
- Calze in cotone (2 paia)
-Calzamaglia senza piedi.
-Mutande (fate Voi, considerando che si puó fare il bucato selvaggio).
-Pantalone in pile o in tela da escursioni alpine.
-Soprapantalone impermeabile (gore-tex) con cerniere laterali o salopette.
-Maglie a pelle (ved. Mutande), sono ottimi i capi in “capilene” o “transtex”.
-Un paio di jeans (per il viaggio e la città).
-Un pantalone corto.
-Un cappellino da sole. -Maglia o camicia in flanella o similare.
-Pile pesante.
-Giaccavento/guscio gore-tex (ved. Soprapantalone) con cappuccio.
-Guanti.
-Berretto.
-Foulard o buff (bandana elastica).
-Borraccia.
-Cartellina portadocumenti.
-Occhiali da sole con riparo laterale e di buona qualità+occhiali a maschera.
-Pila frontale con batteria carica e ricambio.
-Tazza, posate e piatto.
-Macchina fotografica consigliata.
-Crema solare ad alta protezione per viso e per le labbra.
-Materiale da toeletta e un asciugamano di dimensioni normali.
-Materassino leggero (pneumatico o in espanso a cellule chiuse)
-Ciaspe e bastoncini (si possono noleggiare sul posto)

Altra proposta più impegnativa stessa area: Volcan Lautaro.

Iscrizioni: info@marcellocominetti.com

Organizzazione Tecnica del Viaggio a cura di