Travesata dell'isola greca di KARPATHOS 22-29 Aprile e 2-9 Ottobre 2020 OFFERTA entro 29 Febbraio: costo a pers. 680€!!!



Ph. E.Rizzotto
L’isola di Karpathos è una delle 12 terre emerse del Dodecaneso e si trova tra Creta e Rodi. La sua natura rocciosa e ripida la presenta come una montagna in mezzo al mare, luogo in cui antichi sentieri usati dai pastori si prestano meravigliosamente alla pratica di bellissime escursioni a piedi.
La proposta che trovate qui collega i più interessanti e remunerativi dal punto di vista panoramico, in un ideale traversata da sud a nord di questa colonna vertebrale di rocce calcaree a picco sul mare blu.
Quasi ogni giorno sarà possibile fare una nuotata rinfrescante nelle acque trasparenti dell’isola approdando dopo le camminate in calette sabbiose, oppure girovagare  nei vicoli di Olympos, considerato uno dei villaggi più belli della Grecia tutta.
Lungo i sentieri non mancano testimonianze storiche e archeologiche da visitare e infine la gastronomia locale è molto apprezzata anche da noi italiani (che normalmente mal ci adattiamo ai costumi alimentari fuori casa), tanto da far trovare su più di una guida turistica dell’isola la dicitura: a Karpathos è praticamente tutto buono!

PROGRAMMA giornaliero (possono esserci variazioni)
1 g Arrivo a Karpathos aeroporto. Da quest’ultimo si raggiunge con poca fatica a piedi la spiaggia di Diakofitis, una striscia di sabbia bianchissima che taglia in due il mare, blu da una parte, cristallino dall’altra, Si  può fare il bagno, rifocillarsi in una taverna e da lì ci trasferiamo a Pigadia . Pernottamento in B&B camere doppie o triple.
2 g Trasferimento a Volada. Lì parte il sentiero per la cima più alta dell’isola il Kali Limni (1215 mt) da dove si scende verso il mare fino al villaggio di Kato Lefkos, bianco villaggio di pescatori. B&B
3 g Da Kato Lefko si risale attraverso una primordiale e selvaggia foresta di pini e si raggiunge il villaggio di Meschori, dove si arriva solo a piedi.  B&B
4 g Si scende alla strada che attraversa l’isola, si  prende il bus per Spoa e da lì il sentiero per Olympos, grappolo di case antiche abbarbicate su un balcone di rocce che si affaccia sul Mar Egeo: il più bel villaggio di tutta l’isola e forse di tutta la Grecia. B&B
5 g Da Olympos si raggiunge il villaggio agreste di Avlona, si imbocca un antichissimo sentiero lastricato che porta alla baia di Vourukunda, un tempo remotissimo sede della città di Vrykous di cui restano rovine   risalenti a circa 3500 anni fa e una grotta sacra dedicata a San Giovanni. Si ritorna ad Avlona e si attraversa l’isola fino Diafani. B&B
6 g Da Diafani si raggiunge a piedi la baia di Tristomo, porto naturale dalla vista superlativa con un piccolo villaggio ormai deserto. Qui si possono vedere tartarughe marine e foche monache se si è fortunati. Rientro a Diafani. B&B
7 g Diafani, breve gita alla spiaggia di Papa Mina ombreggiata da grandi Tamerici, rientro a Diafani e traghetto per Pigadia. Relax, shopping e quant'altro... B&B
8 g Trasferimento in aeroporto e volo  di rientro in Italia .

Note
-Le sistemazioni in B&B sono sempre diverse e in camere doppie/triple/quadruple. Eventuale sistemazione singola, se disponibile, ottenibile in loco con sovrapprezzo. E’ richiesto spirito di gruppo e di adattamento a situazioni diverse tra loro. A causa della natura dell’offerta locale è impossibile garantire uno standard uniforme nella qualità delle sistemazioni, che comunque sono sempre pulite e decorose.
-Si cammina su buoni sentieri dal fondo per lo più sassoso.
-Le tappe variano in lunghezza e impegno ma mediamente di cammina dalle 3 alle 7 ore al giorno con dislivelli dai 300 ai 700m.
-Visto che si pernotta in alberghi, lo zaino conterrà solo qualche vestito e poco altro, quindi avrà un peso decisamente basso... se non si esagera con i ricambi (praticamente inutili).
-Eccetto a Olimpos, si può fare il bagno ogni giorno.
-L’ultima tappa potrà essere (a seconda delle condizioni meteo marine) sostituita da una gita alla vicina isola di Saria con eventuali modesti costi in più.
-La prima e l’ultima notte sull’isola si fanno nello stesso B&B dove possiamo lasciare cose non necessarie durante il trek.

Date 2020: 22-29 Aprile e 2-9 Ottobre (chiedere info sul volo a Marta +39.335.5750200 anche whatsapp)
Quota/persona (min.6 persone): 840€.
OFFERTA “PRIMA EDIZIONE” 680€ a persona iscrivendosi prima del 29 Feb. 2020.

La quota comprende
-Guida Alpina con assistente e sue spese
-7 notti in B&B in camere doppie/triple/quadruple…
-7 trasferimenti a terra con mezzi pubblici e/o taxi nelle escursioni che lo richiedano.
-Traghetto Diafani-Pigadia.

La quota non comprende
-Volo aereo (acquistabile su www.skyscanner.it)
-Pasti (al sacco durante le gite acquistabili nei villaggi e ristorantini la sera a prezzi decisamente modici)
-Eventuali visite turistiche, cambi di programma, spostamenti extra via terra e/o mare.
-Tutto quello non specificato alla voce precedente.

COSA PORTARE
-Zaino max 40 lt.
-Piccolo beauty/toilette e crema solare
-Cappello e occhiali da sole
-Maglioncino o pile
-Magliette, calze e intimo di ricambio
-Giaccavento leggera antipioggia
-Pantaloni lunghi e corti
-Sandali o ciabatte
-Scarpe da trek leggere e collaudate
-Costume da bagno e asciugamano
-Fotocamera (a scelta)

Questi oggetti stanno nel solo bagaglio a mano, se non si esagera. Diversamente occorrerà acquistare a parte un bagaglio da stiva al momento dell'emissione del biglietto aereo con relativo sovrapprezzo che di solito è sui 50€ ma dipende dalla compagnia aerea scelta. Per il biglietto aereo ognuno provveda autonomamente. L'importante è essere in albergo (verrà comunicato l'indirizzo prima della partenza) per l'ora di cena (le ore 20.00) del Giorno 1.

Nei villaggi che attraversiamo si possono acquistare oggetti che eventualmente si erano dimenticati a casa o che possono essere utili al momento.